Litorale domitio, ritrovata la carcassa di una tartaruga marina di grandi dimensioni

Litorale domitio, ritrovata la carcassa di una tartaruga marina di grandi dimensioni

L’animale è stato rimosso dalla Guardia Costiera per effettuare i rilievi del caso. Poche settimane fa si erano schiuse, nella zona, 98 uova


CASTEL VOLTURNO – Questa mattina, presso il lido “I Delfini”, nella zona del Villaggio Coppola, a Castel Volturno, è stata ritrovata la carcassa di un grosso esemplare di tartaruga marina. L’animale, morto probabilmente da poco, è stato scoperto da alcune persone che si trovavano in zona. Prontamente è stata avvertita la Guardia Costiera che ha provveduto a prelevare la carcassa anche per i rilievi scientifici del caso. Date le dimensioni ragguardevoli del rettile, è probabile che la tartaruga marina sia morta di vecchiaia o comunque per altre cause naturali ma non è da escludere che possa aver ingerito qualcosa che le è stato fatale.

Questi animali, infatti, spesso scambiano buste di plastica o altri tipi di rifiuti per uno dei loro cibi preferiti, le meduse, morendo così soffocate nel tentare di inghiottirle. Un motivo in più, quello della salvaguardia di questi imponenti animali, per evitare di inquinare i nostri mari. Altra ipotesi è che possa essere finita nelle reti di un peschereccio o che sia rimasta ferita mortalmente dall’elica di un’imbarcazione. Proprio qualche settimana fa, sempre nella zona di Castel Volturno, si erano schiuse 98 uova di questa specie.

Foto: Emmanuele Russino