Melito, l’ultimo saluto alla piccola Tonia. Monika Dobrowolska Mancini: «Era la figlia di tutti noi»

Melito, l’ultimo saluto alla piccola Tonia. Monika Dobrowolska Mancini: «Era la figlia di tutti noi»

Nel video anche l’appello di alcuni genitori di piccole vittime della Terra dei Fuochi: «Donate sangue al Pausilipon, tanti bambini ne hanno bisogno»


MELITO – Un silenzio composto, è quanto hanno chiesto i giovani genitori di Tonia, bimba di Melito morta a soli 4 anni per una leucemia mentre veniva trasferita dal Pausilipon al Santobono. Attorno alla piccola bara bianca si sono radunati in preghiera tantissimi amici e parenti, questa mattina nella chiesa dedicata a Santo Stefano, patrono della città. Presenti anche tanti genitori accomunati a quelli di Tonia per aver vissuto analoghi dolori, ci hanno raccontato la situazione difficile dell’ospedale napoletano, in perenne emergenza sangue: nel video anche l’invito da parte di un papà ed una mamma, Walter e Loredana, a recarsi al Pausilipon per donare sangue.

Non è voluta mancare nemmeno Monika Dobrowolska, vedova di Roberto Mancini, il poliziotto che ha indagato sulla Terra dei Fuochi ed ha pagato con la vita questo suo servizio per la comunità. Monika ha incontrato Tonia in diverse occasioni, nell’ultima – ci racconta – le si era addormentata tra le braccia durante la presentazione del libro di suo marito. «Era la figlia di tutti noi, di tutta Italia, continueremo a chiedere allo Stato di intervenire per far sì che nessun genitore debba ancora piangere la morte di un figlio, è una cosa innaturale».