Noleggiavano auto con la loro azienda e le rivendevano all’estero. Truffa da 1mln di euro in provincia

Noleggiavano auto con la loro azienda e le rivendevano all’estero. Truffa da 1mln di euro in provincia

Si tratta del titolare e di tre dipendenti di una ditta d’abbigliamento. Giro d’affari che potrebbe coinvolgere anche altre aziende


OTTAVIANO – I carabinieri di Ottaviano hanno scoperto un giro d’affari di quasi un milione di euro collegato alla vendita di vetture di grossa cilindrata su mercati stranieri e che in Italia risultavano rubate. Quattro persone sono stati raggiunti da avvisi di garanzia.

Si tratta del titolare e di tre dipendenti di una ditta che si occupa di vendita di accessori di abbigliamento con sede ad Ottaviano. I quattro indagati sono sospettati di aver acquistare con la formula del leasing vetture come Audi Q5, AudiQ3 e Range Rover Sport e poco prima della scadenza denunciavano il furto o la rapina dell’auto. In tutti i casi alla guida c’era uno dei dipendenti.

La reiterazione dell’episodio ha indotto le aziende automobilistiche a presentare una denuncia ed è così scattata l’indagine dei carabinieri. I militari hanno accertato che in realtà i furti erano del tutto inventati: le macchine scomparivano perché venivano immesse nel mercato estero, in particolare in quello dell’Europa dell’Est, ma anche in Asia, in Russia e comunque fuori dell’area Schengen.  I carabinieri sono arrivati a smascherare la truffa attraverso una serie di verifiche: i quattro indagati sono stati interrogati più volte ed hanno ricevuto anche delle perquisizioni nelle loro abitazioni.

Secondo gli inquirenti potrebbero essere coinvolte anche altre società in un giro d’affari che prevede la partecipazione attiva di associazioni criminali italiane e straniere.