Operazione Alto Impatto, arresti a Giugliano, Qualiano e Sant’Antimo

Operazione Alto Impatto, arresti a Giugliano, Qualiano e Sant’Antimo

Cinque gli arrestati, sedici le persone denunciate in stato di libertà


GIUGLIANO – Sono cinque le persone finite in manette ieri durante l’operazione Alto Impatto dei carabinieri di Giugliano, guidati dal capitano Antonio De Lise. Le operazioni hanno interessato tutto il territorio dell’area giuglianese con oltre 40 uomini in campo.

Ad essere arrestati Carbone Leonardo, classe 1977, per rapina aggravata; Dell’Omo Antonio, di Sant’Antimo, e Sejuk Muniba per la violazione degli arresti domiciliari; Cacciapuoti Francesco, residente a Qualiano, per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio; Di Nardo Giuseppe, di Qualiano, ritenuto affiliato al clan D’Alterio – Pianese.

Nel corso delle operazione sono state poi denunciate in stato di libertà 16 persone.