Agguato in provincia di Napoli. Scende dall’auto e spara, proiettili colpiscono le abitazioni

Agguato in provincia di Napoli. Scende dall’auto e spara, proiettili colpiscono le abitazioni

La sparatoria è avvenuta in pieno giorno. Sul caso indagano i carabinieri


VOLLA – Agguato di camorra fallito tra le strade di Volla. Questa mattina, lungo via Cristoforo Colombo, sono stati esplosi diversi colpi di pistola calibro 9 da un’auto in corsa. I proiettili hanno mancato il bersaglio e alcuni si sono sconficcati all’interno di un appartamento, rischiando di ferire gli occupanti.

Secondo la prima ricostruzione fornita dai carabinieri – e supportata dalle telecamere di sicurezza di una banca della zona – la vittima viaggiava a bordo di una Fiat Panda bianca, quando è stata avvicinata da una Ford C-Max di colore grigio a bordo della quale viaggiavano due uomini. Approfittando del fatto che la Panda fosse ferma in strada, uno degli occupanti della Ford è sceso, ha estratto la pistola e ha fatto fuoco, scaricando l’intero caricato.

La vittima con una rocambolesca manovra è riuscito a scappare con una rocambolesca manovra: ha innestato la retromarcia ed è partito a tutta velocità urtando anche due auto in sosta . Il killer, nel tentativo di colpirlo, ha alzato il tiro dei colpi e i proiettili hanno raggiunto alcune abitazioni, che in quel momento erano fortunosamente disabitate.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Volla che hanno recintato il perimetro e avviato le indagini. La Panda è stata ritrovata poco distante dal luogo della sparatoria, a via Palazziello, al confine con Casalnuovo. Dai primi riscontri, pare che la targa dell’auto sia intestata ad un 40enne incensurato che non risiede più a Volla da anni.

Ancora da chiarire l’identità della vittima, dei killer e il movente del fallito agguato.