Area nord, truffa del cavallo di ritorno: 7 arresti

Area nord, truffa del cavallo di ritorno: 7 arresti

La base ad Afragola nel Rione Salicelle. La banda era attiva anche ad Aversa


AVERSA – Cavallo di ritorno tra l’area nord di Napoli ed Aversa. I carabinieri del comune in provincia di Caserta hanno infatti arrestato- come riporta ilmattino.it- sette persone su ordine del Gip del Tribunale di Napoli Nord per associazione a delinquere finalizzata alla commissione di furti ed estorsioni con il noto sistema del «cavallo di ritorno». Almeno 15 gli episodi contestati dalla Procura di Napoli Nord che ha coordinato l’inchiesta del Reparto Territoriale dell’Arma; i colpi sarebbero stati messi a segno tra il Napoletano e i comuni casertani dell’area agroaversana. Degli indagati 4 sono finiti ai domiciliari, tre in carcere.

Il gruppo, è emerso dalle indagini iniziate nel marzo 2015, aveva la propria base ad Afragola nel quartiere popolare Salicelle; gli indagati rubavano i mezzi commerciali, per lo più furgoni che servivano a piccoli imprenditori per il loro lavoro, poi contattavano la vittima da un telefono pubblico ubicato in un bar di Afragola e chiedevano una somma sostanziosa, tra i 1000 e i 2000 euro, per riconsegnare il mezzo; i soldi venivano dati quasi subito perché i derubati avevano necessità di riavere i mezzi per lavorare.