Ecosostenibilità e informazione, a Qualiano tra la gente

Ecosostenibilità e informazione, a Qualiano tra la gente

Mattinata all’insegna dell’informazione e dell’ecologia, sabato 26 novembre in Piazza del Popolo a Qualiano. L’associazione culturale Visionaria, nell’ambito della SERR, sarà tra la gente con il suo stand

@Saverio Nappo

Logo di Visionaria, lo vedrete spesso in giro
Logo di Visionaria, lo vedrete spesso in giro

NAPOLI – Le problematiche ambientali, nel tempo, sono entrate a far parte della quotidianità dell’area metropolitana di Napoli. La Comunità Europea è intervenuta più volte in aiuto delle amministrazioni, suggerendo soluzioni o, comunque, sensibilizzando la comunità ad una maggior conoscenza sull’ecologia facendo informazione a più livelli. Tra le altre iniziative, la SERR è quella che coinvolge anche e soprattutto il territorio a Nord di Napoli. I risultati derivati dalla “rivoluzione ecologica”, a Napoli e provincia, sono evidenti. Si nota una netta spaccatura con il recente passato, dove la percentuale di differenziata si attestava praticamente ad una quota prossima allo zero e la cittadinanza era totalmente allo scuro, se non tagliati totalmente fuori, dalla modernità. Tecniche di approccio come “differenziata spinta” e “compostaggio”, stili di vita nel totale rispetto del territorio e all’insegna del riutilizzo dei materiali sono stati totalmente avulsi dai territori nostrani. Ma la storia, ad un certo punto, ha cominciato a cambiare.

Manifesto illustrativo dell'evento: Informazione vuol dire prevenzione
Manifesto illustrativo dell’evento: Informazione vuol dire prevenzione

Conseguentemente all’ennesima crisi dei rifiuti, il malcontento cittadino e la voglia di normalità ha fatto da collante nell’aggregazione di idee. Sono nati comitati formati da semplici cittadini, collettivi strettamente connessi alle aree interessate dalle ripetute crisi ambientali – dovute alla mala gestione, volontaria e non – tanto a Napoli quanto nelle provincie. Tra Qualiano, Giugliano e Villaricca, nel 2014 nasce Visionaria, un’associazione di giovani under 35, accomunati dallo stesso territorio per il quale hanno deciso di mettersi in gioco. Con le competenze maturate su più livelli specifici, i membri di Visionaria pongono il territorio e l’ecologia al centro del loro progetto. Nella loro pagina dedicata – visualizzabile cliccando qui – mostrano il loro manifesto: favorire lo sviluppo di pensieri ed azioni eco-compatibili, di dare impulso alla promozione della cultura e dell’arte incentivando gli spazi di espressione, creazione e fruizione, incoraggiare l’educazione, l’amore, la conoscenza e il rispetto per l’ambiente, il paesaggio e per il patrimonio storico artistico e culturale del territorio.

Piazza del Popolo, Qualiano, è la location scelta da Visionaria
Piazza del Popolo, Qualiano, è la location scelta da Visionaria

Visionaria, nell’ambito della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, edizione 2016, sarà a Piazza del Popolo a Qualiano, sabato 26 novembre, dalle 9 alle 14, tra la gente, perseverando nell’obiettivo di sensibilizzazione della popolazione su tematiche come ecologia, ecosostenibilità, riciclo e riutilizzo, punti focali attorno ai quali la stessa associazione nasce e cresce. Per l’occasione, saranno esposte alcune installazione derivanti da materiale riciclato o riutilizzate, come cassettini della frutta e fioriere pensili utilizzate come librerie o carriole utilizzate come poltrone.  Parlare di ecologia, di ecosostenibilità, a Napoli e, soprattutto, nell’area a Nord del capoluogo campano non è cosa semplice. Visionaria svolge un duro lavoro sia informazione che di analisi delle problematiche, perché non è possibile informare senza essere informati. La partecipazione della cittadinanza è fondamentale: chi altro potrebbe essere il miglior spot per il proprio territorio se non il cittadino stesso?