Giugliano, sigilli ad una azienda per gestione illecita di rifiuti

Giugliano, sigilli ad una azienda per gestione illecita di rifiuti

Denunciato un imprenditore dai carabinieri della locale Compagnia insieme ai colleghi del Noe


GIUGLIANO – E’ stata scoperta nella zona Asi di Giugliano una società che gestiva e smaltiva in modo illecito i rifiuti. I carabinieri della Compagnia di Giugliano e il Nucleo operativo ecologico hanno denunciato un imprenditore 39enne di Arzano per deposito incontrollato di rifiuti, getto pericoloso di cose, nonché gestione illecita di rifiuti.

I militari hanno verificato che nella sede della sua ditta, che si occupa di  commercio all’ingrosso di pelli, grassi, ossa di animali e sottoprodotti della macellazione,  venivano stoccati e smaltiti rifiuti speciali ed erano stati anche superati i limiti del deposito temporaneo di rifiuti. E’ stata sequestrata l’aerea, della superficie di 300 metri quadri, su cui erano sversati rifiuti provenienti da attività di costruzione e demolizione, guaine bituminose e 9 cassoni di cui uno contenente fanghi provenienti da acque reflue. Allo stesso tempo è stato sequestrato un terreno di 50 metri quadri su cui venivano smaltiti i fanghi, spandendoli.

I sigilli infine sono stati posti anche  ad un sistema di raccolta delle acque piovane, composto da vasca di contenimento e vari pozzetti, e una vasca interrata contenente rifiuti provenienti dai servizi igienici.