Giugliano, i Socialisti chiedono le dimissioni dell’assessore Marino e incalzano Poziello

Giugliano, i Socialisti chiedono le dimissioni dell’assessore Marino e incalzano Poziello

In un documento protocollato oggi al comune il direttivo del partito si chiede quale sia oggi il ruolo di un assessore che non ha partito e al sindaco se le deleghe siano state riconsegnate o meno


GIUGLIANO – Dimissioni immediate dell’Assessore Miriam Marino e chiarezza da parte del Sindaco Antonio Poziello. E’ quanto chiede il direttivo dei Socialisti per Giugliano in un documento protocollato quest’oggi al comune. Tali richieste nascono dal comportamento, a loro dire, scorretto dell’assessore con delega al commercio ed alla pubblica istruzione, ed al benessere degli animali. L’assessore Marino aveva rimesso nelle scorse settimane, le proprie deleghe senza farne minimamente parola con il direttivo dei socialisti adducendo la finta motivazione – di non condividerne più le scelte.

L’assessore avrebbe svolto il suo compito interpretandolo in maniera del tutto personale, senza mai consultarsi con il partito che le ha consentito di raggiungere tale carica. Tutti i progetti, pronti dal mese di luglio, riguardanti le sue deleghe, secondo il direttivo socialista, sono rimaste lettera morta. Non c’è stato il dovuto impegno da parte della Marino. Presenza molto scarsa in Giunta e scarsità d’impegno completano il quadro delle motivazioni della richiesta all’assessore, il cui unico obiettivo raggiunto sarebbe stato quello della redazione di un regolamento per la tutela ed il benessere animale che, sebbene ultimato da circa un anno, non ha mai visto la luce. L’assessore, in sostanza, non ha mai consultato il proprio partito di appartenenza, agendo sempre in maniera indipendente, senza consultarsi con i compagni di partito.

Alla luce di quanto accaduto, i Socialisti avevano chiesto al Sindaco la possibilità di fornire un altro nominativo, dalle proprie liste, in sostituzione di Miriam Marino.

In virtù di questo, ricoprendo ancora la Marino la carica di assessore, con falsa rimissione delle deleghe nelle mani del Sindaco, poi riconfermatele dallo stesso primo cittadino, i Socialisti chiedono a Poziello in virtù di quale forza politica Miriam Marino sia ancora al suo posto essendo stata abbandonata dal proprio partito, passato nel frattempo all’opposizione.

Nel documento i socialisti sottolineano come l’assessore, nonostante il suo comportamento, non abbia voluto rinunciare a tutti i benefits che la sua carica comporta. Al primo cittadino, infine, la richiesta di rendere noto se effettivamente le deleghe siano state riconsegnate alla Marino, oppure no.

ECCO IL DOCUMENTO PROTOCOLLATO DAL DIRETTIVO DEI SOCIALISTI OGGI AL COMUNE

prot1prot2