LibereVoci, vince Tonia Cestari. Ieri la finale della categoria Canzoni Nuove

LibereVoci, vince Tonia Cestari. Ieri la finale della categoria Canzoni Nuove

Premio della critica ai Malevera. Giugliano protagonista col Basile


GIUGLIANO – Un ritorno in grande stile. Una festa della musica e del talento, che finisce per abbracciare anche il teatro e le tradizioni locali. Questi gli ingredienti della finale “Canzoni Nuove” dell’ottava edizione del Liberevoci festival, che si è tenuta domenica sera presso l’auditorium del V Circolo didattico, dopo tre anni di paradossale assenza dalla città giuglianese. Paradossale perché la kermesse musicale per giovani artisti emergenti affonda proprio qui le sue radici, e tutta la serata è stata un continuo esaltare questo legame.

Il sipario si è infatti aperto sulle strofe di una fiaba di Giovan Battista Basile, recitate dall’attrice (anch’essa giuglianese) Teresa Barretta, a coronamento del 450° anniversario della nascita del favolista noto in tutto il mondo. A condurre lo show, altri due giuglianesi doc: il direttore artistico del Liberevocifestival, Francesco Mennillo, e Miss Campania Jo Sorrentino. Se del primo erano ben note la professionalità e le abilità di showman, la diciottenne Jo, alla sua prima esperienza da conduttrice, è stata una vera sorpresa ed ha anche emozionato il pubblico con una sentita interpretazione di “Quando una stella muore” di Giorgia.

Sul palco otto artisti, tra solisti e band, provenienti da tutta la regione, a ai quali è stato donato un cesto di mele annurche e una copia de Lo cunto de li cunti di Basile. A vincere la gara canora è stata Tonia Cestari con il brano “Capate nel muro”, premiata dal sindaco di Giugliano Antonio Poziello che ha così mantenuto l’impegno annunciato nel corso della conferenza stampa di partecipare alla serata, testimoniando in prima persona il sostengo che l’amministrazione intende assicurare anche nel futuro alla manifestazione. Premio della Critica, assegnato dalla giuria giornalistica e intitolato al prof. Mimmo Marrone, ai Malevera con la canzone “Siria” che hanno conquistato anche il secondo posto della classifica stilata dalla giuria tecnica, seguiti dagli Offset con il brano “Tenuti per mano”. Dulcis in fundo, sempre in tema di eccellenze del territorio, assegnato il premio “Made in Giugliano” ad Amalia Palma, appena rientrata da Miami, vicecampionessa del Mondo di Judo nella categoria “veterans”.

COMUNICATO STAMPA