Pasquale Puca, detenuto al 41 bis, raggiunto da ordinanza di custodia in carcere per reati in materia di armi

Pasquale Puca, detenuto al 41 bis, raggiunto da ordinanza di custodia in carcere per reati in materia di armi

Il 52enne, esponente di spicco del clan camorristico egemone a Sant’Antimo, era finito dietro le sbarre per l’omicidio di Francesco Verde


L’AQUILA – Presso la casa circondariale di l’Aquila i Carabinieri del nucleo investigativo di Castello di Cisterna hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del tribunale di Napoli su richiesta della locale procura distrettuale antimafia a Pasquale Puca, 52enne, di Sant’Sntimo, elemento di spicco dell’omonimo clan camorristico, egemone tra Sant’Antimo, Casandrino e Grumo Nevano. Puca, detenuto in regime detentivo speciale (41 bis), è stato raggiunto dall’ordinanza per violazione delle leggi sulle armi e ricettazione, con l’aggravante del metodo e delle finalità mafiose.