Paura nel napoletano: spari in aria nei pressi di un cantiere per la costruzione di un supermercato

Paura nel napoletano: spari in aria nei pressi di un cantiere per la costruzione di un supermercato

Per gli inquirenti è un atto di chiara matrice camorristica. Il Sindaco Figliolia: “mai abbassare la guardia”


POZZUOLI- La camorra bussa alla porta di un cantiere a Pozzuoli nella zona di  Monterusciello. In quella frazione è infatti  in corso la realizzazione di un supermercato della catena DS. Due malviventi, giunti a bordo di un’auto, nell’area del cantiere hanno minacciato gli operai esplodendo anche colpi d’arma da fuoco in aria. Secondo gli investigatori- come riporta ilmattino.it- si tratta di un atto di chiara matrice camorristica che segue altri episodi analoghi verificatisi nelle scorse settimane tra Pozzuoli, Arco Felice e Quarto, con avvertimenti incendiari a diversi negozi. Sull’accaduto sono in corso le indagini da parte della polizia e dei carabinieri. Il quartiere di Monterusciello viene ritenuto dagli investigatori la base operativa dei clan Longobardi e Beneduce.

«Quanto accaduto ieri a Monterusciello è di una gravità assoluta. Mi auguro che gli inquirenti facciano piena luce sull’inquietante episodio, che dimostra come nei confronti della criminalità non bisogna mai abbassare la guardia. Ne parlerò anche con il prefetto e con i vertici delle forze dell’ordine», ha detto il sindaco di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia. «A Monterusciello – ha aggiunto – stiamo cercando di creare sviluppo ed occupazione alienando il nostro patrimonio e contrasteremo con forza chiunque voglia inquinare la nostra azione. Ci sono segnali preoccupanti ed eventi delittuosi che lasciano pensare ad un ritorno e a una presenza più attiva della criminalità organizzata. Noi saremo al fianco di coloro che scommettono e investono sul nostro territorio».