Sant’Antimo, sparò a moglie e figlio: accusato di tentato omicidio aggravato

Sant’Antimo, sparò a moglie e figlio: accusato di tentato omicidio aggravato

SANT’ANTIMO – Durante il servizio  “alto impatto” dei carabinieri di Giugliano in Campania per il contrasto a fenomeni d’illegalità diffusa effettuato insieme a


SANT’ANTIMO – Durante il servizio  “alto impatto” dei carabinieri di Giugliano in Campania per il contrasto a fenomeni d’illegalità diffusa effettuato insieme a colleghi del Reggimento Campania. Notificato un ordine di custodia cautelare ai domiciliari emesso dal GIP di Napoli Nord a carico di Leopoldo Ponticiello, il 61enne che il 20 ottobre, a Sant’Antimo, aveva sparato con una doppietta contro il figlio 28enne ferendo anche la moglie 59enne.

Il giudice lo ritiene responsabile di tentato omicidio aggravato e di lesioni gravissime.