Torna l’incubo “spaccate” notturne, colpito un bar tra Marano e Calvizzano

Torna l’incubo “spaccate” notturne, colpito un bar tra Marano e Calvizzano

Il raid è durato pochi minuti e i malviventi sono riusciti a scappare con il bottino


MARANO – Furto con la tecnica della “spaccata”  a via F.Baracca, al confine tra Marano e Calvizzano. Vittima del raid è la caffetteria “Flora”. I malviventi sono entrati in azione questa notte intorno alle 4. Con un’azione fulminea hanno sfondato l’ingresso con un’auto “ariete” e hanno razziato denaro e due blocchetti di assegni. Il totale del bottino è di 500 euro.

Molto più ingenti invece sono i danni materiali provocati al locale. L’impatto è stato talmente forte che ha danneggiato gli infissi e parte dell’intonaco interno per un danno approssimativo di circa 2000 euro. Sul posot sono intervenuti i carabinieri della tenenza di Marano che dista poche centinaia di metri dal luogo del furto.

I balordi però sono stati talmente rapidi nella loro azione che nel giro di pochi minuti si sono dileguati nel buio e quando sono arrivati i militari dell’Arma non hanno potuto far altro che constatare il furto. Sul posto sono state rinvenuto anche delle assi di legno utilizzate come rampa per dare ancora più spinta alla vettura che ha effettuato la “spaccata”.

Pensare che nemmeno un anno fa lo stesso bar “Flora” aveva subito un furto con la stessa tecnica. Le forze dell’ordine dal canto loro cercano di presidiare il territorio ma i numeri esigui non permettono una forte e decisa azione di contrasto alla micro criminalità.