Evaso scappa con la figlia di 3 anni: folle inseguimento tra le vie del centro

Evaso scappa con la figlia di 3 anni: folle inseguimento tra le vie del centro

L’uomo era latitante da marzo. Quando ha visto il posto di blocco non si è fermato all’alt e ha tentato la fuga. Per scappare ha messo a rischio la vita della bimba e della sua compagna


POZZUOLI – Nel tardo pomeriggio di ieri, i carabinieri di Pozzuoli hanno arrestato il 42enne Salvatore Bifolco, latitante dalla scorso marzo. L’uomo era in compagnia della compagna e della figlia piccola. È stato bloccato al culmine di un lungo e pericoloso inseguimento.

Bifolco viaggiava a bordo della sua Mercedes. Alla vista di un posto di blocco delle forze dell’ordine non si è fermato all’alt e ha tentato la fuga. Si è gettato in una strada in controsenso a forte velocità, inanellando una serie di sorpassi che hanno messo in pericolo l’incolumità dei passati e degli altri automobilisti, ma anche quella degli stessi occupanti della sua auto. Il malvivente in fuga è stato raggiunto in via Campi Flegrei dove ha abbandonato la vettura e ha continuato la sua fuga a piedi, senza successo.

L’uomo si era reso irreperibile dallo scorso 29 marzo quando non era rientrato nel carcere di Sant’Angelo dei Lombardi dopo 5 giorni di permesso premio. Il 42enne è stato condotto a Poggiorele mentre la moglie è stata denunciata per false generalità e ricettazione, infatti anche lei era in possesso di una carta d’identità falsa.