La chiesa di San Mattia restituita alla città di Villaricca. Giovedì 8 i festeggiamenti

La chiesa di San Mattia restituita alla città di Villaricca. Giovedì 8 i festeggiamenti

Lo speciale video con le interviste a don Gaetano Bianco, l’assessore Caterina Taglialatela e i responsabili della ditta Grandi Artigiani di Ricciardiello e D’Alterio


VILLARICCA – Una chiesa storica, forse la prima costruita in quella che poi sarebbe diventata la città di Villaricca, e le cui origini risalirebbero al ‘500. Stiamo parlando della chiesa dedicata a San Mattia, situata sulla destra di via Salvatore Di Giacomo, a poche decine di metri dal centralissimo corso Vittorio Emanuele che ospita anche la casa comunale e piazza Maione. L’edificio sacro è chiuso da tempo, numerosi sono stati i raid vandalici ed i furti che l’hanno spogliato delle sue ricchezze storiche.

La chiesa di San Mattia però, grazie ad un importante sforzo comune, verrà restituita alla città tra pochi giorni, l’8 dicembre in occasione della celebrazione dell’Immacolata Concezione. Tanti sono stati i fedeli che, a diverso titolo, hanno contribuito al suo restyling donando altare, quadri, porte, panche e statue. Queste ultime, in particolare, hanno ricevuto le amorevoli cure della ditta Grandi Artigiani di Giuseppe Ricciardiello e Giuseppe e Rocco D’Alterio, che hanno compiuto un lavoro straordinario nel rimetterle a nuovo.

La statua di San Mattia è attualmente custodita nella parrocchia di Maria SS. dell’Arco, cui la chiesa di prossima riapertura fa riferimento. Don Gaetano Bianco, il parroco, guiderà una processione che partirà alle 16:30 e che riaccompagnerà “a casa” la figura del santo. L’amministrazione comunale, intanto, con l’impegno dell’assessore ai beni culturali Caterina Taglialatela si è occupata dello spazio antistante la chiesa, che da parcheggio improvvisato è stato trasformato in piacevole piazzetta con tanto di pianta di ulivo.

Questo lo speciale che la nostra redazione ha dedicato all’evento: