Maxi rissa tra famiglie per il cancello del palazzo: coinvolte 20 persone

Maxi rissa tra famiglie per il cancello del palazzo: coinvolte 20 persone

La lite è scoppiata per futili motivi condominiali. Per fermare le “mazzate” è stato necessario l’intervento di polizia, carabinieri ed esercito


NAPOLI – Nella serata di sabato, la tranquillità di un condominio di via Nerva, a Soccavo, è stata turbata da una maxi rissa tra vicini di casa che si è placata solo grazie all’arrivo congiunto di forze dell’ordine ed esercito.

Lo scontro sarebbe scaturito tra tre diversi nuclei familiare per una questione molto banale: tenere aperto o chiuso il portone del palazzo. La discussione è subito sfociata in violenza e sono volati pugni e schiaffi tra i partecipanti. Alla vista della prima  vettura dei carabinieri, la maggior parte delle persone si è dileguato ma un nucleo di 8-9 persone hanno continuato a darsele di santa ragione, colpendo anche i militari dell’Arma.

Per sedare la rissa è stato necessario anche del supporto di una volante della polizia e di una camionetta dell’esercito. Una volta normalizzata la situazione è stato possibile ricostruire la dinamica dello scontro. Al termine dei controlli, otto adulti sono stati denunciati e sono ai domiciliari in attesa del rito direttissimo e una minorenne è stata denunciata.