Qualiano, Onofaro: “il Comune non riesce ad affidare il Taxi Sociale e lo rispedisce al mittente”

Qualiano, Onofaro: “il Comune non riesce ad affidare il Taxi Sociale e lo rispedisce al mittente”

L’ex Sindaco, ora all’opposizione: “è l’ennesimo fallimento dell’amministrazione De Luca”


QUALIANO – Ecco la fine che ha fatto il famoso e tanto sbandierato Taxi Sociale , da mesi fermo, sedotto ed abbandonato a se nel parcheggio dei vigili urbani del Comune di Qualiano.
Peccato che sia costato una cifra blu ai nostri generosi imprenditori qualianesi speranzosi che il loro sforzo avrebbe sopperito alle difficoltà di motorie di persone meno abbienti.Per il nostro sindaco protempore il Taxi Sociale doveva raggiungere “ i centri ospedalieri , le strutture didattiche, educative, sanitarie, assistenziali, riabilitative pubbliche e convenzionate, per l’effettuazione di visite mediche, analisi, cure riabilitative”.

Ed invece,come è avvenuto per il centro di cottura, l’isola ecologica, le “pizzerie comunali” di Via Roma , tutto è andato in fumo. La procedura di affidamento , iniziata nell’agosto 2015 si è conclusa miseramente con la determina n.18 del 29/11/2016 con la quale il Responsabile del Servizio comunale ammette : “ Vista l’impossibilità di affidare in tempi brevi il servizio “Taxi Sociale” tramite Bando di gara si riassegna il “Fiat Doblo” alla società Mobility Life affinchè provveda ad affidarlo direttamente ad un altro soggetto”..

Nell’augurarsi che non si speculi più su queste notizie che riguardano servizi sociali assai delicati il gruppo di opposizione composto dai consiglieri Musella, Cacciapuoti, Palma, Onofaro, Di Domenico, Licciardiello si chiede la più logica delle domande :
Ma visto che i nostri generosi imprenditori di Qualiano hanno sponsorizzato totalmente l’iniziativa per l’acquisto del mezzo , non poteva lo stesso essere acquistato direttamente dal Comune in modo tale che oggi quantomeno ne eravamo i diretti proprietari ?
Chi vigilerà adesso sul nuovo affidamento del mezzo ?
Ai nostri lettori la piu’ logica delle risposte…

Salvatore Onofaro, consigliere comunale di opposizione ed ex sindaco di Qualiano