Aumentano il numero dei poveri in Campania

Aumentano il numero dei poveri in Campania

I dati sono stati trasmessi dalla caritas, la Campania detiene il record per la disoccupazione


20081222- ROMA -SOI- ISTAT: 5,3% FAMIGLIE NON HA SOLDI PER IL CIBO - Foto d'archivio del novembre scorso mostra un'anziana a Roma nel mercato rionale di Val Melaina che raccoglie generi di prima necessità in terra tra gli scarti . Secondo l'ultima indagine dell'Istat, a fine 2007 e' salito dal 4,2% al 5,3% il numero delle famiglie che ha dichiarato di avere avuto nel corso dell'anno ''momenti con insufficienti risorse per l'acquisto di cibo''. ANSA ARCHIVIO/MASSIMO PERCOSSI / DEB

NAPOLI – Presentato oggi dalla Caritas Campania al Dossier Povertà, i dati sul numero di persone che nel 2016 si sono rivolte alla caritas, purtroppo aumentate rispetto al 2015. Stando alle statistiche, 12.266 hanno chiesto aiuto lo scorso anno alla caritas, a fronte delle 11.444 dell’anno precedente. Le statistiche sono tutt’altro che confortanti. Almeno tre persone su 4 tra i richiedenti hanno famiglia a carico, e il 72% si trovano in stato di disoccupazione.

Soprattutto i tassi di occupazione registrati, mostrano un “Bel Paese” purtroppo spaccato in due, con il 42,5% per il mezzogiorno e centro sud, e un 63,8% per il centro nord. La Campania è in posizione sfavorevole rispetto alle altre regioni del meridione: in effetti si troverebbe con un tasso di occupazione globale del 39,6%, meno tre punti rispetto alle altre zone del sud Italia, e meno del 30% delle donne ha un lavoro; si tratta della più bassa percentuale in Italia.