Dalla fiction alla realtà: regista di Gomorra rapinata in strada

Dalla fiction alla realtà: regista di Gomorra rapinata in strada

La donna è stata aggredita mentre era in compagnia di un’amica. Stavano per recarsi sul set per girare alcune scene della nuova stagione


NAPOLI – Alle 6.00 del mattino di ieri, Mariangela Fioretti, aiuto regista della serie tv Gomorra 3, è stata rapinata in strada in compagnia di un’amica. L’aggressione è avvenuta  in via Puccini al Vomero, a pochi metri dal liceo classico Jacopo Sannazaro.

I banditi sono entrati in azione nel buio, mentre la regista 29enne stava entrando in auto per dirigersi sul set del villaggio Coppola dove si stanno realizzando alcune scene della nuova stagione. Il copione è stato il solito: erano in due e con il volto coperto da sciarpe e cappelli, hanno detto di essere armati e si sono fatti consegnare le borse e altri oggetti di valore. Poi, per evitare che le ragazze potessero facilmente scappare, hanno sfilato le chiavi dal quadro della vettura e si sono dileguati.

Superata la paura iniziale, le due vittime si sono rivolte alla polizia. Le indagini sono ancora in corso ma la zona è sprovvista di telecamere di sorveglianza. Si cerca nel mondo della microcriminalità ma il lavoro degli inquirenti non sarà facile.