Donna viveva in casa tra gli escrementi assieme ai 3 figli, interviene il Sindaco

Donna viveva in casa tra gli escrementi assieme ai 3 figli, interviene il Sindaco

Due dei tre uomini sono sordomuti, disposto lo sgombero dell’abitazione


ISCHIA – Dramma della solitudine ad Ischia cui ha posto fine il Sindaco del comune in questione. Una donna di 79 anni, infatti, viveva immobilizzata a letto insieme con tre figli, due dei quali sordomuti, in condizioni di estremo degrado igienico in un appartamento dell’isola d’Ischia, nel comune di Barano. I servizi sociali dell’ente- come riportato da ilmattino.it- hanno riscontrato, nel corso di un sopralluogo nell’ abitazione, «l’assenza di servizi igienici e la presenza di deiezioni urinarie», sollecitando la disinfestazione dell’ appartamento e il trasferimento dei residenti in strutture adeguate sotto il profilo socio-sanitario.

Il sindaco di Barano, Paolino Buono, ha firmato ieri sera un’ordinanza di sgombero ed ha ordinato al proprietario dell’abitazione di provvedere immediatamente alla disinfezione ed alla disinfestazione ed a ripristinare adeguate condizioni igienico-sanitarie nell’ appartamento. L’anziana, che soffrirebbe anche di problemi psichici, è stata trasferita nella struttura per anziani «Villa Mercede», a Serrara Fontana. I tre figli di 48, 45 e 44 anni, i primi due dei quali sordomuti, sono stati trasferiti nel centro di accoglienza «Giovanni Paolo II», gestita dalla Caritas. Il proprietario dell’appartamento è stato denunciato dai carabinieri.
Foto: immagine di reportorio