Famiglia rapinata nel traffico: portati via i soldi e le fedi

Famiglia rapinata nel traffico: portati via i soldi e le fedi

La denuncia è arrivata tramite i social, cittadini esasperati. Sul caso è intervenuto anche il sindaco: “In arrivo nuove telecamere”


CASORIA – Atti di micro e macro criminalità infangano la città di Casoria. Da quanto si apprende attraverso i social, una cittadina ha segnalato due rapine durante la serata del cinque gennaio proprio nei pressi della centralissima via Pio XII.

” Ieri sera un mio amico è venuto a Casoria per salutare suo fratello , prima di ritornare in Lombardia dove vive da un paio di anni con sua moglie e due gemellini bellissimi- ha affermato infuriata l’abitante attraverso facebook -bene all’ incrocio di via Marconi con via Pio Xll è stato vittima di una rapina per mano di due balordi su uno scooter modello SH ,nel traffico si sono accostati al vetro della portiera e gli hanno preso soldi e fedi …con modalità ormai note …il telefonino no !!! quello glielo hanno lasciato, poi la vittima si è recata dai carabinieri per esporre denuncia e lì è venuto a conoscenza di essere il secondo caso eseguito da stessi balordi con stessa modalità …ora vi dico di fare si attenzione …a Casoria la cosa più importante è lo street food!! perché troppo “gourmet” siamo ormai diventati tutti e un ritorno alle “zeppole e panzarotti” e’ quello che ci salverà e ci renderà migliori”.

Naturalmente non sono mancati commenti molto negativi alla vicenda: si è inveito contro il sindaco per un carente servizio di sorveglianza e vigilanza in paese, ci si è lamentati dell’inefficienza delle istituzioni e sul fatto che, nella cittadina del napoletano, non funziona “mai nulla correttamente”.

Il primo cittadino dal canto suo, ha così ribadito: ”La sicurezza urbana è un problema che non sfugge a nessuno, per sfortuna io non ho controllo assoluto su tutte le forze dell’ordine – prosegue- In merito a questo disagio già da tempo, abbiamo provveduto a potenziare vigilanza soprattutto nei fine settimana, con presenza delle autorità competenti almeno fino alle ore 22. La videosorveglianza costante sul territorio è la cosa cui puntiamo di più, infatti abbiamo sollecitato il ministero per avere supporto; inoltre abbiamo disposto un progetto “adotta una telecamera” tramite cui chiediamo aiuto e collaborazione a enti privati per l’installazione di telecamere in tutta l’area casoriana. Questo servirà anche per impedire lo sversamento illecito dei rifiuti per le vie del territorio”.