Furto al Mog, Campania Ambiente: “Da oggi struttura sorvegliata”. Ma chi ripaga i commissionari?

Furto al Mog, Campania Ambiente: “Da oggi struttura sorvegliata”. Ma chi ripaga i commissionari?

Con un documento protocollato al Comune la società incaricata della sorveglianza nella struttura ammette di non aver provveduto. Intanto gli operatori valutano azioni legali


GIUGLIANO – Questa notte l’ennesimo furto ha colpito i commissionari del mercato ortofrutticolo di Giugliano: sono state trafugate dalla struttura di via Santa Maria a Cubito numerose batterie dei mezzi industriali di proprietà degli operatori per un danno di circa 30mila euro (LEGGI QUI).

Dopo la scadenza della sorveglianza nella struttura a carico del comune, in data 11 novembre, l’ente di corso Campano affidò alla società Campania Ambiente – in forma gratuita – il padiglione nord del MOG mai entrato in funzione. In cambio la società – tra gli oneri – avrebbe dovuto garantire la sorveglianza H24 all’interno della struttura e potenziare il servizio di telecamere di sicurezza. (ECCO IL DOCUMENTO IN ESCLUSIVA).

Clicca per ingrandire

Con un documento protocollato oggi al Comune, la società affidataria ammette di non aver provveduto alla sorveglianza fino ad oggi perchè i lavoratori assegnati alla struttura sono stati impegnati esclusivamente nelle opere di sistemazione e ripristino delle aree che versavano in uno stato di degrado e di abbandono”. Campania Ambiente, nella missiva conferma che “sono stati predisposti turnazioni che da oggi garantiranno la sorveglianza H24 alla struttura”.

Una beffa per i commissionari, ancora una volta le uniche vittime di questa situazione. La Campania Ambiente avrebbe dovuto sorvegliare il MOG dal giorno stesso dell’insediamento nella struttura mercatale, invece, le turnazioni per la vigilanza sono partite solo oggi, dopo il furto della scorsa notte. E nel frattempo, altri 30mila euro graveranno nelle tasche dei commissionari. Chi li ripagherà?

Gli operatori stanno valutando un’azione legale per individuare i responsabili di questa situazione e richiedere un risarcimento del danno subito.