Napoli, esce a festeggiare il suo compleanno: arrestato un latitante

Napoli, esce a festeggiare il suo compleanno: arrestato un latitante

L’uomo deve scontare una condanna complessiva a 3 anni e 7 mesi per rapina, ricettazione e sequestro di persona


NAPOLI –  Un compleanno amaro per Carmine Raia, 61enne latitante napoletano, sorpreso ed arrestato dai Carabinieri nel quartiere di San Pietro a Patierno mentre si recava a casa della compagna per festeggiare il grande giorno.
Raia si era dato alla macchia da ottobre per sfuggire a un ordine di carcerazione della Procura di Nola ed evitare di finire in cella per 3 anni e 7 mesi, un “cumulo pena” per i reati di rapina, ricettazione e sequestro di persona. Di lui si erano perse le tracce. Non si trovava più nel suo domicilio di Poggioreale, non frequentava né si faceva vedere dai parenti, aveva preso a far vita separata anche dalla compagna, con la quale si incontrava solo saltuariamente.
I Carabinieri della Catturandi del Nucleo Investigativo di Napoli hanno però intuìto che oggi, giorno del suo 61esimo compleanno, sarebbe andato a festeggiare. Quindi, dalle prime luci del giorno, erano sotto osservazione le abitazioni dei suoi congiunti più stretti e della compagna. Ed è proprio nei pressi di casa di quest’ultima che i militari dell’Arma lo hanno visto materializzarsi all’improvviso.
È spuntato fuori da un vicoletto e, guardandosi continuamente intorno, si è infilato di corsa nel portone della casa di lei. A quel punto i dubbi erano pochi: i cacciatori della Sezione Catturandi lo hanno bloccato e ammanettato. Carmine Raia, 61 anni oggi, trascorrerà il resto della giornata in una cella della Casa Circondariale di Poggioreale. Nel corso di accertamenti successivi alla cattura è emerso che andava a casa della compagna perché questa gli aveva preparato una torta per festeggiare il compleanno.