Nuovo caso di assenteismo in provincia di Napoli, 63 dipendenti indagati

Nuovo caso di assenteismo in provincia di Napoli, 63 dipendenti indagati

Indagato anche un dirigente per reato di truffa allo Stato e false attestazioni e certificazioni


NOLA – Stamattina i militari della locale Compagnia di Nola, hanno notificato l’Avviso alla persona sottoposta alle indagini della conclusione delle indagini preliminari con contestuale avviso di garanzia, emesso in data 19 gennaio 2017 dalla Procura della Repubblica di Nola, nei confronti di 63 dipendenti comunali, fra cui 1 dirigente, ritenuti responsabili dei reati di truffa aggravata ai danni dello Stato e false attestazioni o certificazioni (arti. 81 cpv., 110, 640, comma 2, n. 3 c.p. ed art 55 D.lgs. n.165/2001).

L’indagine, sviluppata fra maggio 2014 e giugno 2016 dal Nucleo Operativo e dalla Stazione CC della Compagnia di Nola, ha consentito di accertare oltre 400 episodi di “assenteismo” da parte di quasi un terzo dell’organico dei dipendenti pubblici della Casa Comunale.

Le assenze riscontrate, che sono state documentate dai Carabinieri di Nola sia attraverso l’installazione di tre microtelecamere in corrispondenza dei due ingressi del Palazzo Comunale e del marcatempo badge, sia attraverso servizi di osservazione e pedinamento, hanno riguardato il personale di tutti gli Uffici del Comune. Infatti, è stato acclarato un vero e proprio modus operandi da parte degli indagati che, in maniera organizzata e consapevole, hanno dì fatto attestato falsamente – per loro stessi o per conto di altri colleghi – l’orario di servizio mediante un uso fraudolento del badge, inducendo in errore l’Ente comunale nel calcolo delle loro prestazioni lavorative e provocando un danno alle casse dell’Ente pubblico.

Le assenze illecite documentate, di fatto, hanno riguardato vari aspetti della vita privata dei dipendenti Comunali indagati, che mentre attestavano falsamente la loro presenza in servizio, si dedicavano ad altre attività, quali fare la spesa, portare a passeggio i propri animali domestici, intrattenersi ampiamente presso esercizi di tipo bar.

Inoltre, in alcuni casi, l’assenza ha riguardato anche l’intera giornata lavorativa, specie laddove la “copertura” fosse garantita da parente e/o persona connivente con vicolo di carattere affettivo.