Giugliano, furbetti del cartellino: reintegrata la “signora gratta e vinci”

Giugliano, furbetti del cartellino: reintegrata la “signora gratta e vinci”

La donna era stata sorpresa a giocare in un bar durante l’orario di lavoro


GIUGLIANO – Sempre più in una bolla di sapone la vicenda dei”furbetti del cartellino” al Comune di Giugliano. In particolare, per una dipendente beccata a giocare al “gratta e vinci” il giudice ha disposto l’annullamento del provvedimento disciplinare di sospensione. E’ infatti emerso che la signora, che dunque è stata reintegrata, si era semplicemente limitata a fermarsi a svolgere l’attività ludica per un periodo di tempo molto breve e non in maniera continuativa come sembrava in precedenza.

All’interno del Municipio non sono infatti presenti bar o tabaccherie e quindi la donna si è dovuta allontanare dalla casa comunale ma per un periodo di tempo molto più breve di quanto si pensasse, il tempo appunto di giocare al “gratta e vinci”. Il caso, com’era già emerso nei giorni precedenti, tende dunque a sgonfiarsi sempre di più.

LEGGI ANCHE:

Giugliano, furbetti del cartellino: 50 indagati e 18 sospesi. TUTTI I NOMI