Il grido d’allarme di Cna e Ascom: “amministrazione sorda su sicurezza e commercio”

Il grido d’allarme di Cna e Ascom: “amministrazione sorda su sicurezza e commercio”

Lo affermano in una nota i responsabili della Cna Tecla Magliacano e dell’Ascom Andrea Pianese: “Nulla è stato fatto”


GIUGLIANO – “L’amministrazione comunale di Giugliano non preoccupa di temi che riguardano la sicurezza,l’imprenditoria e il commercio”.

Lo affermano in una nota i responsabili della Cna Tecla Magliacano e dell’Ascom Andrea Pianese. “Nulla è stato fatto – sottolineano i responsabili delle sigle sindacali dei commercianti e degli imprenditori – per garantire un futuro a chi ha investito sul territorio o che vorrebbe farlo.”

L’amministrazione non vuole confrontarsi con le sigle sindacali che sono il termometro dello stato di salute del commercio, dell’imprenditoria, di chi fa impresa sul territorio.

Abbiamo tante domande e tanti progetti da sottoporre all’attenzione dell’amministrazione per tentare di risollevare le attività produttive e che invece restano a noi stessi visto che non riusciamo a confrontarci con chi di dovere”.

Poi, Magliacano e Pianese, pongono l’accento sui temi ‘caldi’ che negli ultimi mesi stanno mettendo a serio rischio il rilancio economico della città: “Sicurezza, Ztl, fascia costiera, turismo, sono dei punti chiave per il rilancio del commercio, sono punti fondamentali per assicurare un futuro a chi crede e investe su questo territorio creando occupazione e sviluppo”.

“Chiediamo per l’ennesima volta – concludono i responsabili della Cna Tecla Magliacano e dell’Ascom Andrea Pianese – dei tavoli di confronto come in ogni città è consuetudine effettuare con cadenza mensile, il tutto per discutere, confrontarci e proporre iniziative e progetti su tutte le tematiche di una città difficile quale è diventata Giugliano”.