Operatori call center in corteo: “Non vogliamo che le aziende decidano della nostra vita”

Operatori call center in corteo: “Non vogliamo che le aziende decidano della nostra vita”

Presenti in piazza operatori Telecom e Vodafone


NAPOLI – “Non voglio che le aziende decidano cosa fare della mia vita privata, chiedendo una flessibilità esasperata che non mi permetta una conciliazione decente dei miei tempi di vita e di lavoro. Non voglio che le aziende mettano mano al mio portafoglio congelando come hanno richiesto gli scatti periodici di anzianità.

Non voglio che le aziende, utilizzando in maniera pretestuosa provvedimenti disciplinari, possano licenziare più facilmente i propri dipendenti.”

Questi gli slogan utilizzati nello sciopero di questa mattina a Napoli, precisamente a piazza Matteotti, indetto da lavoratori call center per le condizioni di rinnovo contrattuale.

Sono presenti alla manifestazioni operatori di telecomunicazioni Vodafone e Telecom, sigle sindacali e tv locali.