Van Gogh e cumuli di rifiuti, il paradosso del Bosco di Capodimonte

Van Gogh e cumuli di rifiuti, il paradosso del Bosco di Capodimonte

Si tratta di un vero e proprio scandalo sotto gli occhi di tutti i napoletani


NAPOLI – Siringhe, rifiuti sparsi ovunque, escrementi e bisogni fisiologici umani. Il degrado la fa da padrone in uno dei più importanti siti archeologici di Napoli.

Si tratta di un vero e proprio scandalo sotto gli occhi di tutti i napoletani ma soprattutto sotto quelli dei tanti turisti che  soprattutto questa settimana si sono recati alla Reggia di Capodimonte per ammirare i quadri di Van Gogh esposti e passeggiare nel magnifico parco circostante il palazzo borbonico.

Sono dieci anni che non si interviene per una ripulita agli storici giardini reali, soprattutto alle scalinate della principessa Jolanda, abbandonate nell’incuria più totale.