Blitz in carcere, sequestrati cellulari usati dai boss per parlare con gli affiliati

Blitz in carcere, sequestrati cellulari usati dai boss per parlare con gli affiliati

I telefonini erano nascosti in intercapedini delle coperture dei termosifoni. Uno era stato realizzato artigianalmente


FOTO REPERTORIO DI CARCERI AFFOLLATI ATT FERRARO - CARCERE DI NAPOLI, DETENUTI DALLA GRATA DELLA LORO CELLA...Luogo: NAPOLI data: 20060805 p.s. la foto è utilizzabile nel rispetto del contesto in cui è stata scattata, e senza intento diffamatorio del decoro delle persone rappresentate - Fotografo: FOTOGRAMMA NAPOLIPRESS

CASSINO – Tenevano nascosti nelle loro celle, in posti lontani dagli occhi indiscreti, dei telefoni cellulari con i quali contattavano gli affiliati per restare al corrente delle “operazioni” del clan

I telefonini venivano messi a disposizione anche di altri detenuti fidati. I Carabinieri hanno perquisito ieri – su disposizione della Procura di Napoli – alcune celle del carcere di Cassino (Frosinone).
I militari della Compagnia Stella hanno trovato, nascosti in intercapedini delle coperture dei termosifoni, due telefoni cellulari. Uno di essi era stato realizzato artigianalmente sfruttando la carica residue di batterie ministilo.
Sequestrati anche alcuni coltellini realizzati con lamette da barba e scritti che sono al vaglio degli inquirenti.