Arzano, abusi edilizi ed occupazioni di suolo pubblico: cinque denunce

Arzano, abusi edilizi ed occupazioni di suolo pubblico: cinque denunce

Il provvedimento ad opera della Polizia Municipale. Riscontrate diverse violazioni, tra cui quelle di norme sulla sicurezza


ARZANO – Attività finalizzate a ripristinare il decoro urbano, il rispetto delle norme urbanistiche e ambientali e quant’altro serve a riportare la normalità sul territorio arzanese. Nell’ambito delle attività rivolte a debellare i reati ambientali ed edilizi commessi, gli agenti della Polizia Locale di Arzano hanno proceduto a denunciare cinque cittadini, tutti residenti ad Arzano, proprietari e committenti di lavori edili eseguiti su alcuni immobili in violazione delle normative urbanistiche e sulla sicurezza nei luoghi di lavoro. Le aree interessate dai controlli sono la via Atellana, via De Vita e via Palermo. Le verifiche hanno riguardato anche il rispetto delle norme che disciplinano la tutela dell’ambiente attraverso il regolare smaltimento degli inerti edili.

Gli uomini del comandante, Maggiore Biagio Chiariello, hanno verificato anche dei ponteggi allestiti per la ristrutturazione di alcune parti esterne di edifici, occupazioni risultate abusive con sanzioni elevate a carico dei responsabili ai sensi delle norme del codice della strada e ripristino dello stato dei luoghi. I controlli sono proseguiti anche per alcuni esercizi commerciali che esponevano la merce sui marciapiedi i cui titolari hanno liberato le aree ripristinando o stato dei luoghi, anche a seguito di sanzioni elevate ai sensi delle norme del codice della strada, nonché per le soste selvagge, dove i caschi bianchi hanno elevato, solo nel mese scorso, circa 800 contravvenzioni.