Blitz della Finanza al comune di Grumo Nevano: indagato il sindaco ed altri dieci

Blitz della Finanza al comune di Grumo Nevano: indagato il sindaco ed altri dieci

Indagati l’ex comandante e il responsabile attuale della polizia municipale, un vigile urbano, un dipendente comunale, un imprenditore del settore dell’igiene urbana, e quattro titolari di aziende


GRUMO NEVANO – Blitz della guardia di finanza al Comune: perquisito lo studio del sindaco, sequestrati attì e delibere relative alla gestione della raccolta dei rifiuti, dal 2006 al 2015, e a una gara di appalto del 2015 per l’impiantistica fotovoltaica degli edifici comunali. Le Fiamme gialle hanno contestualmente notificato undici avvisi di garanzia, atto dovuto in caso di perquisizioni.

Nell’elenco dei destinatari degli avvisi l’attuale sindaco Pietro Chiacchio, l’ex comandante e il responsabile attuale della polizia municipale, un vigile urbano, un dipendente comunale, un imprenditore del settore dell’igiene urbana, e quattro titolari di aziende, tutte del casertano, che producono pannelli fotovoltaici.

Secondo alcune indiscrezioni, al centro di tutto ci sarebbe un vigile urbano in servizio a Grumo Nevano, ritenuto dagli inquirenti il “dominus” dell’intera vicenda finita sotto la lente della Procura di napoli Nord, che ipotizza una serie di gravi violazioni e reati sull’affidamento de gli appalti per la raccolta dei rifiuti urbani e per l’installazione dei pannelli fotovoltaici.

La clamorosa operazione della Finanza ha naturalmente suscitato un deflagrante clamore nella città e scatenato i consiglieri dell’opposizione di centrodestra, che oltre alla richiesta di dimissioni per il primo cittadino, già affilano le armi paventando altre denunce su sprechi e su ventilati «comitati d’affari» che hanno reso, a loro dire, la casa comunale un porto delle nebbie.