Casa del sesso a Villaricca, la donna che gestiva gli affari passa dai servizi sociali al carcere

Casa del sesso a Villaricca, la donna che gestiva gli affari passa dai servizi sociali al carcere

Aggravata la misura dovuta ad un reato di truffa. L’arresto da parte dei carabinieri lo scorso 23 febbraio


VILLARICCA – I carabinieri della stazione di Villaricca hanno arrestato Luisa Orefice, pregiudicata napoletana classe ’61 residente in corso Italia, su richiesta dell’ufficio di sorveglianza di Napoli come aggravamento della misura di affido in prova ai servizi sociali cui la donna era sottoposta per il reato di truffa. Il 23 febbraio scorso, infatti, la Orefice fu fermata perché usava la propria abitazione come casa di appuntamenti per una prostituta di 26 anni, organizzando le “visite” e riscuotendo il denaro dai clienti.

Questo secondo reato ha dunque inasprito la misura precedente, portando così alla detenzione dietro le sbarre. La donna è ora al carcere femminile di Pozzuoli a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Leggi anche:

Casa del sesso al centro di Villaricca: 26enne sorpresa a letto con un cliente