Napoli, estorceva denaro alla mamma per drogarsi: arrestato

Napoli, estorceva denaro alla mamma per drogarsi: arrestato

Già la mattina la donna era stata costretta a formalizzare denuncia contro il figlio


CRO Aggressione a sfondo razzista la notte scorsa a Napoli, secondo la denuncia della vittima, Marco Beyenne, studente italo-etiope. Il giovane 22enne,che studia all'universita', ha detto di essere stato apostrofato con frasi razziste e aggredito da 2 persone, con la testa rasata, a colpi di cintura all'uscita da un locale per universitari in Piazza del Gesu'.Lo studente, in compagnia di un amico, e' poi riuscito a mettersi in salvo e si e' recato alla polizia per raccontare l'accaduto. IN FOTO POLIZIA IN VIA CARROZZIERI A MONTEOLIVETO, LA STRADA IN CUI IL RAGAZZO AGGREDITO SI E' RIFIUGIATO IN UN LOCALE (NEWFOTOSUD RENATO ESPOSITO)

NAPOLI – Oggi pomeriggio gli agenti del Commissariato Montecalvario, hanno arrestato il 33enne Alfredo Mandato,  già con precedenti di polizia, per minacce e violenza reiterate contro la mamma e tentativo di estorsione.

I poliziotti, su segnalazione della locale Centrale Operativa raggiungevano l’abitazione di Alfredo Mandato, nel quartiere Montecalvario,  chiamati dalla madre perché impaurita del comportamento particolarmente aggressivo del figlio, assuntore di sostanza stupefacente che   pretendeva  dalla donna la consegna i 500 euro.

Già la mattina la donna era stata costretta a formalizzare denuncia contro il figlio per i medesimi fatti, pertanto i poliziotti hanno proceduto all’arresto del Mandato, e su disposizione dell’Autorità giudiziaria lo hanno associato presso la Casa circondariale di Poggioreale.