Presentazione a Casoria del libro «Malacittà » di Francesco Gemito

Presentazione a Casoria del libro «Malacittà » di Francesco Gemito

Appuntamento venerdì 31 aprile alle 18.30 presso la Sala teatro Istituto Brando a Casoria


CASORIA : L’allarme lanciato dalla Commissione di Accesso agi Atti Amministrativi nel 2005 è di quelli che dovrebbero far tremare i polsi a chi amministra, chi gestisce la cosa pubblica, chi intende candidarsi alle prossime comunali, chi oggi sta stringendo alleanze.
Sia chiaro, tremare i polsi per un sussulto di reazione, non per paura. Non c’è stato, in questi 12 anni, nè reazione civile, né paura.

Lo scioglimento per camorra lancia l’allarme a Casoria, come sempre, la Città grigia e fumosa che preferisce sussurrare nei corridoi, attende che tutto accada perché tutto appare ineluttabile.
FRANCO GEMITO ha deciso di compiere un passo indietro nella storia casoriana.

Ha riavvolto il nastro e ha parlato di mala, quella che negli anni 70 e 80 consentì l’ingresso in Città prima dei cutoliani della NCO e poi gli altri, gli antagonisti, i loro nemici, pendolando da una parte e dall’altra sino alla guerra di camorra che lasciò sull’asfalto centinaia di morti (molti di questi morti sono raccontati in questo libro, con dovizie di particolari, con le scene del crimine descritte con minuziosa attenzione).

Una guerra che fece anche vittime innocenti, molti di questi morti innocenti ammazzati da mani criminali li ho ricordati nel convegno organizzato da Libera nella Biblioteca Comunale di Casoria, sabato 18 marzo.
Sono fatti, quelli raccontati da Gemito, che hanno segnato più di una generazione e dai quali tutto, a Casoria, è ricominciato con gli effetti sociali, economici e politici che conosciamo. Parliamo di appena 25 anni fa.
(Nando Troise).