Rapinavano automobilisti nel traffico con un gioco di squadra: arrestati due fidanzati

Rapinavano automobilisti nel traffico con un gioco di squadra: arrestati due fidanzati

L’analisi delle telecamere di sorveglianza, gli elementi forniti dalle vittime e le perquisizioni nelle abitazioni dei malviventi hanno consentito di ricostruire il quadro indiziario


NAPOLI –  I complici Vincenzo Alfano, 38enne e Natascia Picardi, fidanzati di 26 anni, entrambi di Miano e già noti alle forze dell’ordine, sono stati tratti in arresto dai Carabinieri del Vomero in esecuzione di un’Ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP di Napoli. Tutto è partito dalle denunce dei malcapitati e dall’analisi del modus operandi di svariate rapine commesse tra le zone di Chiaiano e Piscinola tra Novembre e Dicembre 2016. L’uomo, che guidava lo scooter con targa alterata da lettere e cifre adesive, affiancava gli automobilisti e sotto la minaccia di una pistola si faceva consegnare fedi nuziali, monili in oro, orologi e denaro in contante; la donna, seduta dietro, copriva i suoi movimenti allargando le braccia e spostandosi con il busto per nascondere la scena agli occhi degli altri automobilisti. Poi si dileguavano velocemente approfittando del traffico.

L’analisi delle telecamere di sorveglianza, gli elementi forniti dalle vittime e le perquisizioni nelle abitazioni dei malviventi hanno consentito di ricostruire il quadro indiziario. Sequestrati gli scooter, i bomber griffati ed i caschi indossati durante i colpi. Terminate le formalità di rito i 2 fidanzati sono stati tradotti rispettivamente al carcere di Poggioreale e di Pozzuoli.