Dieta vegana, pro e contro

Dieta vegana, pro e contro

L’alimentazione vegana comporta delle carenze vitaminiche, bambini e anziani devono assolutamente astenersi


Non è detto che chi adotta un tipo di alimentazione vegana sia un certo senso avvantaggiato come tanti credono: esistono i pro e i contro nella scelta come per qualsiasi stile di vita alternativo.

In primis essere vegano significa non solo rinunciare alle carni e qualsiasi altro prodotto di origine animale, ma anche selezionare i pezzi d’abbigliamento o altro, non acquistare particolari creme o cosmetici in quanto, spesso, sono testati su animali.

Non solo. Non mangiare carne e derivati potrebbe apportare carenze di vitamine e di altre importanti sostanze nutrizionali quali ferro, amminoacidi e calcio.

Cosa importante, per i genitori vegani è di non imporre assolutamente questo stile di vita ai bambini: basti pensare che i neonati per crescere, necessitano inizialmente di latte materno che deve essere necessariamente di natura onnivora.

Inoltre eliminare completamente determinate sostanze utili per lo sviluppo di determinate facoltà, porta i minori a una crescita lenta nonchè a problemi cognitivi più o meno seri.

In ultimo, le persone anziane più fragili fisicamente, devono assolutamente astenersi dal praticare la particolare dieta, allo scopo di gravi conseguenze fisiche e motorie.