Scampia, a breve sarà inaugurata la sede dell’associazione “Ciro Vive”

Scampia, a breve sarà inaugurata la sede dell’associazione “Ciro Vive”

“Qui abbiamo un po’ proiettato le nostre speranze e i nostri sogni in questi anni difficili che abbiamo vissuto” – ha detto la madre, Antonella Leardi


NAPOLI – Un’associazione che porta il nome di Ciro nella “sua” piazza, «Non ci sembra vero, per la verità. In questa sede abbiamo un po’ proiettato le nostre speranze e i nostri sogni in questi anni difficili che abbiamo vissuto». Così Antonella Leardi, madre di Ciro Esposito, il tifoso napoletano ferito con un colpo di pistola prima della finale di Coppa Italia a Roma il 3 maggio 2014 e morto dopo 50 giorni di agonia, commenta- come riportato da ilmattino.it- l’inaugurazione della sede della onlus “Ciro Vive”, fondata insieme al marito Giovanni, che verrà inaugurata mercoledì 3 maggio, a tre anni esatti di distanza dall’episodio, con una cerimonia nel quartiere Scampia.

«Un proverbio cinese dice che “a chi sa attendere, il tempo apre ogni porta”. E’ un po’ la sintesi di ciò che è successo e di quello che abbiamo vissuto – spiega Antonella Leardi – si sono dovute aprire molte porte, ma da quando viviamo questo dramma abbiamo capito che anche un grande dolore si può trasformare in una grande occasione d’amore. Ed eccoci qui, pronti a spandere ancora speranza per la nostra città, per il nostro sport e per la nostra amata Scampia, in memoria del nostro amato Ciro».

Alla cerimonia prenderanno parte il vicesindaco di Napoli, Raffaele Del Giudice, gli assessori comunali allo sport Ciro Borriello e ai giovani Alessandra Clemente, il presidente dell’VIII municipalità Apostolos Paipais, il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca e il presidente della SSC Napoli Aurelio De Laurentiis, insieme ad alcuni sindaci della zona vesuviana, rappresentanze delle associazioni territoriali, club di alcune tifoserie e scuole calcio.

L’appuntamento sarà preceduto, alle 13.30 in via Zuccarini a Scampia, dalla cerimonia «Un albero per non dimenticare», iniziativa nata da un allievo della Nunziatella, Pio Fogliame, con l’inaugurazione di un’aiuola adiacente lo stazionamento dell’Anm, e alle 15.30, nella scuola “Ilaria Alpi – Carlo Levi” dall’inaugurazione della palestra e del centro polisportivo “Ciro Esposito”, ristrutturato con il progetto “Fratellanza italiana” finanziato dalla SSC Napoli con una parte dell’incasso della partita Napoli-Paok Salonicco del 2 agosto 2014. E, infine alle 16.30,  in viale della Resistenza, nella sede dell’ Municipalità, la cerimonia di inaugurazione della sede dell’associazione «Ciro Vive».