Violenza in stazione: pestato a sangue per aver negato una sigaretta

Violenza in stazione: pestato a sangue per aver negato una sigaretta

L’uomo è stato avvicinato da tre ragazzini in cerca di una sigaretta. Al suo rifiuto si è scatenata la follia del branco


NAPOLI –  Un episodio di violenza gratuita ed inaudita si è verificato alla stazione della metro della linea 2 a Piazzale Tecchio, nei pressi del quartiere di Fuorigrotta.

Un 45enne napoletano, come da abitudine, era in procinto di prendere la metropolitana per recarsi al lavoro, quando è stato avvicinato da tre ragazzini in cerca di una sigaretta.

L’uomo, non fumatore, si è dileguato affermando di non possedere le sigarette.

In seguito alla risposta negativa, è scattata l’ira del branco di ragazzini i quali, hanno violentemente aggredito il malcapitato alle spalle, pestandolo a sangue e dopo avergli sottratto la borsa sono scappati a gambe levate.

L’uomo è stato soccorso da alcuni presenti e trasportato al nosocomio  San Paolo d’urgenza, e dopo diverse ore è stato trasferito all’ospedale Vecchi Pellegrini dove i medici hanno riscontrato una frattura scomposta del setto nasale, diverse contusioni, e nelle prossime ore verrà operato per la ricostruzione del setto nasale con  una prognosi di 30 giorni .