Sono passati 31 anni dalla “notte di Sigonella”

Sono passati 31 anni dalla “notte di Sigonella”

A distanza di trentuno anni, la “notte di Sigonella” è ancora avvolta in una foschia fatta di smentite e parziali conferme. Grazie al coordinamento di Raffaele Mallardo, responsabile regionale per le ‘attività produttive,commercio e turismo’ della Regione Toscana, Stefania Craxi presenterà, nella cornice di Palazzo Palumbo, il suo libro che racconta cosa accadde quella notte, da un punto di vista inedito

@Saverio Nappo

GIUGLIANO – Avete mai sentito parlare della “Notte di Sigonella”? Qualora non aveste mai incrociato questa storia realmente accaduta, è sufficiente sapere che durante quella lunga notte il governo italiano impose il suo volere su quello degli Stati Uniti d’America. Cosa che nel 1985 – come oggi, nel 2017 – non era assolutamente cosa scontata. Sigonella è un aeroporto militare. Si trova ai piedi dell’Etna, tra le provincie di Catania e Siracusa. La struttura aeroportuale è storicamente condivisa tra i Navy SEAL e l’Aeronautica Militare Italiana. Per la sua posizione strategica, Sigonella è stata – ed è tutt’ora – utilizzata come base esecutiva per le operazioni militari nel Mediterraneo Orientale e Meridionale. Ma nonostante il clima di cooperazione e gli ottimi rapporti istituzionali tra i governi italiano e statunitense, la tensione crebbe criticamente nella notte tra il 9 e il 10 ottobre del 1985.

Presunta immagine di repertorio. Non esiste materiale confermato della notte di Sogonella

Dopo 31 anni da quella che poi è stata chiamata “la notte di Sigonella”, Stefania Craxi – deputato Forza Italia, sottosegretario agli Esteri nel governo Berlusconi e presidente della Fondazione Craxi – mette in ordine i fatti accaduti durante quelle ore caoticamente convulse che videro protagonista l’allora premier italiano Bettino Craxi. Suo padre. La cornice cinquecentesca di Palazzo Palumbo – piazza Matteotti, Giugliano – ospiterà l’evento di presentazione di questo racconto, allo stesso tempo affascinante e rappresentativo della storia politica italiana. L’evento è fissato per le 17:00 di domani 17 maggio e vedrà la partecipazione di Antonio Poziello, sindaco di Giugliano. All’evento prenderà parte, straordinariamente, anche Raffaele Mallardo – coordinatore vicario Forza Italia-Pistoia, responsabile regionale per le Attività Produttive-Commercio-Turismo della Regione Toscana –.

Messaggio recapitato a Bettino Craxi dalla Casa Bianca, giorni dopo la notte di Sigonella

Raffaele Mallardo, nato e cresciuto a Giugliano, si è formato culturalmente e politicamente tra le città di Firenze e Pistoia dove, radicandosi al tessuto economico e sociale, ha creato dal nulla la sua attività. È, inoltre, amico e collega di Stefania Craxi. Ad oggi, è imprenditore affermato e quello che era un territorio a lui estraneo è diventato casa sua. Tuttavia, si sa, non ci si distacca mai davvero dalla propria terra. Si ritorna sempre da dove si è partiti. Non importa quando, non importa in che modo. Un saluto ai parenti, una vacanza tra i ricordi d’infanzia o, magari, organizzando un evento culturale. A distanza di trentuno anni, la “notte di Sigonella” viene raccontata, in anteprima regionale, a Giugliano da quella che, ad oggi, è forse la fonte più attendibile. Anche grazie ad un giuglianese. La nostra redazione seguirà l’evento e raccoglierà le opinioni degli organizzatori e dei partecipanti.