“Je so’napulitan e si nun canto je moro”: la storia di “Topolino”, che canta dal balcone

“Je so’napulitan e si nun canto je moro”: la storia di “Topolino”, che canta dal balcone

Lo chansonnier napoletano risponde con ironia alle proteste del vicinato. Ogni giorno le offerte di turisti e passanti. Il video che lo immortala


NAPOLI –“Topolino”, al secolo Antonio Borrelli, è un neomelodico che si diverte a cantare dal balcone di casa propria. L’uomo abita in via Atri, in pieno centro storico, a Napoli, nella zona dei decumani, e delizia passanti e turisti con performances live di brani per lo più del repertorio classico napoletano. Durante le esibizioni, “Topolino” cala il paniere dal quale raccoglie le offerte di cui i passanti, e soprattutto i turisti, omaggiano l’ “artista”. Alle proteste di alcuni residenti della zona, lo chansonnier partenopeo ha risposto “je so’napulitan e si nun canto je moro”.

In un video postato e condiviso sui social da una ragazza napoletana una performance dell’improvvisato artista, che abita nell’appartamento che sovrasta la pizzeria Sorbillo, una delle più famose del centro storico.

GUARDA IL VIDEO: