Marano, rapinò un uomo che voleva acquistare un’auto: arrestata

Marano, rapinò un uomo che voleva acquistare un’auto: arrestata

La donna, assieme a due complici, si rese protagonista della truffa ai danni di un uomo che era arrivato appositamente dalla Sardegna convinto di fare un affare


MARANO – I Carabinieri di Marano hanno arrestato Consiglia Oliva, 39enne pregiudicata del luogo già sottoposta alla misura degli arresti domiciliari per rapina, in esecuzione all’ordine di carcerazione emesso, nella giornata di ieri, dalla corte d’appello del tribunale di Napoli, in conseguenza delle ripetute violazioni delle prescrizioni impostegli.

La donna rapinò, a Varcaturo, un 72enne proveniente dalla Sardegna, che si era recato a Giugliano dietro la promessa di acquistare un’auto.

L’arrestata è stata associata presso la casa circondariale di Pozzuoli a disposizione dell’autorità giudiziaria mandante.

Questa la ricostruzione dell’espisodio, avvenuto il 28 maggio 2016 a Qualiano, riportato da reportweb.tv all’epoce dei fatti:

“L’acquisto di una vettura usata si trasforma in disavventura. Un 72enne sardo vede su un noto sito di vendite online una smart che gli interessa.

Contatta il venditore, un giovanissimo. Il prezzo è molto buono. Tanto buono da meritare un viaggio a Napoli dalla Sardegna. Cerca persino –riuscendoci- di limarlo un pochino…

Il venditore lo incontra a Napoli all’aeroporto ma li la vettura non c’è e il giovane gli dice che penserà lui stesso a portarlo fino a Qualiano, dove c’è la Smart.

Nel paesino nell’hinterland a nord il malcapitato capisce di essere finito nei guai quando colui che con modi gentili e affabili lo aveva portato fin lì, si infila una stradina isolata dove non c’è alcuna Smart.

Si materializzano però 2 individui mal assortiti, un uomo e una donna di età molto differente che, minacciandolo con un cacciavite, lo rapinano dei soldi che si era portato appresso, 3000 euro.

A seguito delle indagini effettuate dopo la denuncia sporta dal 72enne, i carabinieri della stazione di Varcaturo questa mattina hanno tratto in arresto i 3 malfattori, raggiunti da una ordinanza di custodia cautelare emessa dal g.i.p. Di napoli nord concordando con le risultanze investigative dell’arma.

ai domiciliari in custodia cautelare:

-Carandente Mattia, 20 anni, di Giugliano, già noto alle forze dell’ordine,

-Carraturo Nicola, 66enne, di Qualiano, già noto alle  forze dell’ordine.,

-Oliva Consiglia, 38 anni, di Marano, già nota alle  forze dell’ordine”.