Melito, il candidato sindaco incontra il mondo della disabilità

Melito, il candidato sindaco incontra il mondo della disabilità

D’Angelo: “Ogni singola barriera architettonica, è una violazione dei diritti dell’uomo”


MELITO – “Per far conoscere il programma elettorale, incentrato sul rafforzamento dello Stato sociale, auspichiamo che sulle politiche sociali e previdenziali, assistenza a disabili, anziani, emarginati, ci sia una futura e concreta convergenza tra Regione e Comune. Ecco perché abbiamo organizzato, grazie al prezioso contributo di associazioni onlus come Anida e Senza Barriere e di strutture di eccellenza come centro Zenit di Melito e il Family Point Service di Napoli Nord, per mercoledì 31 maggio alle ore 18 nella sede del mio comitato elettorale al corso Europa 240, una giornata di riflessione sulla disabilità in età adulta. Ci saranno esperti del terzo settore, avvocati, consulenti, giornalisti e rappresentanti delle associazioni dei disabili operanti tra Napoli e l’area metropolitana partenopea per confrontarsi con il sottoscritto e con tutti i candidati delle sei liste che appoggiano la mia candidatura a sindaco di Melito sul cosiddetto pianeta H. La disabilità incontra ostacoli ovunque, non ha colori politici e non è né di destra né di sinistra. Il nostro primo obiettivo è quello di censire il disagio. Per capire quali sono le priorità su cui intervenire bisognerebbe prima di tutto rendersi conto di quante e quali barriere architettoniche ci sono in città. Per farlo, grazie alle associazioni Anida e Senza Barriere, con i nostri candidati stiamo effettuando un censimento di tutte le situazioni di disagio esistenti. Non è il singolo problema che deve essere risolto, ma ci vuole una pianificazione generale. Non dimentichiamo, infatti, che ogni singola barriera architettonica,  è una violazione dei diritti dell’uomo e non dell’urbanistica”.