Mugnano, domani l’incontro conclusivo del progetto “Emozioni per crescere”

Mugnano, domani l’incontro conclusivo del progetto “Emozioni per crescere”

Sarantaro: “Fondamentale che nell’educazione dei nostri bambini contribuisca tutta la comunità


mugnano

MUGNANO – Si terrà domani pomeriggio, nell’aula polifunzionale del plesso San Giovanni, l’incontro conclusivo del progetto “Emozioni per crescere”. All’evento parteciperà il sindaco Luigi Sarnataro, la dottoressa Maria Nappo, rappresentante dell’Asl, e la professoressa Giuseppina Esposito, Psicopedagogista responsabile del progetto e ricercatrice all’Università Suor Orsola Benincasa. Il percorso di ricerca – azione partecipata, iniziato lo scorso ottobre, ha visto protagonisti gli alunni della scuola dell’infanzia del I Circolo Didattico Sequino, impegnati in una serie di attività sul tema delle emozioni e del benessere. Nel corso del progetto i bimbi hanno letteralmente invaso le strade della città, intervistando commercianti, parroci e rappresentanti dell’Amministrazione comunale circa il significato dello “star bene” e di cosa si possa fare per stare meglio. “Per la realizzazione dell’iniziativa – spiega la dirigente scolastica Mariagrazia Mele – sono stati coinvolti tutti i rappresentanti della società civile: dalle Istituzioni all’Asl fino alle forze dell’ordine. Tutto nell’ottica di una sensibilizzazione sempre più ampia sui temi dell’infanzia e di una maggiore condivisione delle responsabilità educative”. Al convegno sarà presente anche il sindaco Luigi Sarnataro: “Tengo particolarmente a questo progetto, che accende i riflettori su quanto sia importante nell’educazione dei nostri bambini il contributo di tutta la comunità. Guardare gli occhi curiosi e vispi dei piccoli alunni, che mi hanno intervistato, e cercare di far capire loro che devono imparare a seguire ciò che procura benessere è stata una vera emozione. Mi auguro che percorsi simili possano essere intrapresi più spesso, nel solco di una collaborazione sempre più proficua tra scuole e istituzioni”.

 

COMUNICATO STAMPA