Notte di paura a Napoli: spari su un bar ed un centro scommesse

Notte di paura a Napoli: spari su un bar ed un centro scommesse

I titolari: “non abbiamo subito minacce”. Gli inquirenti non escludono alcuna pista


NAPOLI – Probabile stesa di camorra nel centro di Napoli, tra corso Vittorio Emanuele. A sparare – secondo quanto riporta ilmattino.it- sarebbero state almeno sei persone, arrivate su tre scooter. L’azione violenta è stata fatta, con tutta probabilità, per lanciare un messaggio o per mostrare la propria forza su un territorio conteso. Partono da alcune testimonianze le indagini dei carabinieri sugli spari avvenuti nella notte scorsa.
Dalle prime indagini, i carabinieri hanno appurato che diversi colpi di pistola erano stati esplosi contro un centro scommesse di via Tarsia e un bar di piazza Mazzini; entrambi i titolari hanno riferito di non aver mai subìto minacce. La pista del racket non è stata esclusa, ma è plausibile che si sia trattato di una “stesa” e che i destinatari di quel messaggio camorristico siano alcuni pregiudicati, residenti nella zona, che sarebbero vicini a un gruppo criminale che imperversa tra la zona del Cavone, Montesanto e la Pignasecca.
Foto: immagine di repertorio