Tentato omicidio nel cuore della movida: arrestato un 24enne

Tentato omicidio nel cuore della movida: arrestato un 24enne

L’episodio durante una violenta lite scattata per futili motivi. E’ caccia ad un altro aggressore


NAPOLI – Tragedia sfiorata nel cuore della movida napoletana. Questa notte gli agenti della Polizia di Stato dell’Ufficio di Prevenzione Generale, assieme ai militari di pattuglia dell’Esercito Italiano,  hanno arrestato il 24enne Emanuele Rossi, gravato da precedenti di Polizia, ritenuto responsabile di tentato omicidio,  in concorso con altre persone, allo stato ancora da individuare.

Durante il previsto servizio di pattugliamento, intensificato in occasione della movida, in vico Belledonne a Chiaia , nella c.d. zona dei “Baretti”   i poliziotti  hanno notato un gruppo di giovani litigare violentemente, utilizzando sgabelli e sedie allocate all’esterno dei locali  commerciali.

Alla vista della pattuglia due di loro si davano a precipitosa fuga verso via Fiorelli, inseguiti dai poliziotti, che riuscivano a raggiungere e bloccare  uno di loro,  il quale  aveva sugli abiti tracce di sostanza ematica e sul viso evidenti segni di colluttazione.

Sul luogo della rissa  i  tre feriti, tutti incensurati, hanno raccontato di essere stati aggrediti violentemente da quattro/cinque ragazzi, uno dei quali armato di coltello, dopo una lite per futili motivi, avvenuta dopo aver tentato di approcciare delle ragazze.

L’arrestato, Rossi Emanuele, dopo essere stato trasportato all’ospedale Fatebenefratelli per le cure sanitarie, è stato associato alla casa Circondariale di Poggioreale  a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

I poliziotti dell’Ufficio Prevenzione Generale sono sulle tracce dell’altro aggressore, armato di coltello.