Accusati di maltrattamenti e pedofilia, chiedono la libertà

Accusati di maltrattamenti e pedofilia, chiedono la libertà

Entrambi hanno negato lo scenario torbido che era emerso dalle accuse ipotizzate dall’inchiesta della Procura della Repubblica


CASAGIOVE – La coppia di Casagiove accusata di maltrattamenti e violenze sulla prole, non si arrende. Tenta la carta del Riesame. I giudici del Tribunale della Libertà, infatti, hanno già fissato l’udienza per il 6 giugno, a seguito dell’istanza presentata dall’avvocato Antimo Castiello, difensore della coppia.
L’avvocato è intenzionato a ribadire e ad approfondire ulteriormente quanto già illustrato dai suoi assistiti al giudice nel corso dell’interrogatorio di garanzia durante il quale entrambi hanno negato lo scenario torbido che era emerso dalle accuse ipotizzate dall’inchiesta della Procura di Santa Maria Capua Vetere. I due, infatti, sostennero di essere loro sono stessi vittime di una macchinazione e di una guerra scatenata dall’ex marito della donna.