Giugliano, l’interesse dei Mallardo sul MOG: le dichiarazioni di Pirozzi

Giugliano, l’interesse dei Mallardo sul MOG: le dichiarazioni di Pirozzi

Il collaboratore di giustizia ha affermato di essere “le orecchie” del clan


NAPOLI – Ascoltato ieri il collaboratore di giustizia Giuliano Pirozzi sui fatti che riguardano il coinvolgimento del Clan Mallardo nel mercato ortofrutticolo di Giugliano. Dichiarazioni scottanti, quelle di Pirozzi, che ha affermato di essere “le orecchie” del clan ed ha ricostruito gli interessi del clan Mallardo e del clan dei Casalesi nel mercato ortofrutticolo di Giugliano. Il processo, con rito ordinario, si è svolto davanti alla VII sezione collegio C del tribunale di Napoli,

Il Pirozzi ha anche affermato che i Mallardo volevano estendere il proprio controllo al trasporto su gomma e alle transizioni internazionali. Sul banco degli imputati: Sossio Capasso, Agostino e Salvatore D’Alterio, Antonio Picardi, Libero Frontoso, Giulio Panico e Nunzio Veneroso.

Le parole di Pirozzi hanno spinto il giudice ad accogliere la richiesta del pubblico ministero di sospendere i termini per la custodia cautelare in carcere; provvedimento che ha evitato che molti degli imputati lasciassero le case circondariali.