Uccise il padre della collega con la soda caustica: un video incastra l’infermiera killer

Uccise il padre della collega con la soda caustica: un video incastra l’infermiera killer

La donna avrebbe agito per vendetta a causa di un trasferimento in un altro nosocomio.


VENAFRO – Un delitto che risale ad un anno fa, quello di  Celestino Valentino, 77 anni di Pratella (Caserta).

Ci sono dei risvolti nel caso della sua morte: l’uomo sarebbe stato ucciso da un’infermiera, collega della figlia,  Anna Minchella, di Ciorlano ex dipendente dell’ospedale di Venafro ed oggi spunta un video che incastra l’infermiera killer.

I fatti risalgono al luglio scorso quando la 45enne uccise l’anziano facendogli bere soda caustica. Il cadavere fu ritrovato con profonde ustioni sulla bocca e nel cavo orale.  Dagli accertamenti scientifici la donna avrebbe iniettato nella gola del pensionato utilizzando una siringa a spruzzo. I sospetti andarono subito sull’infermiera 45enne che conosceva la vittima ma soprattutto conosceva la figlia di Valentino, anche lei infermiera.

L’infermiera avrebbe agito  per vendetta: in quanto lei era stata trasferita in un altro ospedale mentre la sua “rivale”, figlia dell’anziano, era rimasta in un ospedale della zona usufruendo della “legge 104” a causa della gravi condizioni di salute del padre.

Così la 45enne si sarebbe introdotta in ospedale per uccidere l’anziano, ricoverato per un ictus, e vendicare il torto subito. Ad incastrarla spunta un video registrato dalle telecamere di un negozio dove la donna si era recata per acquistare l’acido. Dalle immagini si vede la donna nel reparto casalinghi abbassarsi e prendere dallo scaffale la bottiglia di soda caustica. Lo stessa – secondo l’accusa- con cui avrebbe ucciso Celeste Valentino.

GUARDA IL VIDEO :

https://www.facebook.com/IlMeridianoNews/videos/1738267572869190/