Bimba di 3 anni morta in auto al campo rom sul doppio senso: dubbi sulla versione della madre

Bimba di 3 anni morta in auto al campo rom sul doppio senso: dubbi sulla versione della madre

La piccola presentava anche una ferita alla fronte


SCAMPIA – Si chiamava Martina Mihajlovic ed è stata trovata senza vita in un’auto al campo rom di Scampia, sulla circumvallazione esterna.

La Polizia sta ricostruendo, in queste ore, quanto accaduto nel campo rom nel primo pomeriggio. La madre ha dichiarato di essere uscita dal campo e, non avendo trovato la bimba in casa al suo ritorno, di averla cercata per ore fino ad accorgersi che era nell’auto del nonno priva di sensi sul sedile posteriore. Ma la versione fornita è piena di contraddizioni.

La piccola presentava anche una ferita alla fronte, come se fosse caduta, circostanza che potrebbe aver fatto perdere i sensi alla bimba nata a gennaio del 2014. A portarla in ospedale, la madre e lo zio, inutilmente.

La polizia ha ascoltato i parenti per ricostruire il pomeriggio della bambina. Perde consistenza l’ipotesi che la piccola, trovata sul sedile e non nel bagagliaio così come era trapelato in un primo momento, stesse giocando con dei coetanei, mentre si rafforza l’idea che la piccola possa essere stata lasciata sola e abbia raggiunto l’auto forse in cerca di qualche parente.